Get AMORE VIRTÙ’ E POTERE NELLA NOVELLISTICA RINASCIMENTALE: PDF

By Michel Olsen

Show description

Read or Download AMORE VIRTÙ’ E POTERE NELLA NOVELLISTICA RINASCIMENTALE: ARGOMENTAZIONE NARRATIVA E RICEZIONE LETTERARIA PDF

Similar italian books

Get Il campione per l’analisi chimica: Tecniche innovative e PDF

Questo quantity illustra le principali tecniche di preparazione del campione con particolare enfasi sulle tecniche leading edge e sui sistemi online che mirano a ridurre il pace di analisi, l. a. manipolazione del campione e il consumo di solventi. L’analisi chimica prevede infatti generalmente una fase di preparazione del campione, che ha lo scopo di isolare gli analiti di interesse dalla matrice ed eliminare i potenziali interferenti prima della determinazione analitica finale.

Additional resources for AMORE VIRTÙ’ E POTERE NELLA NOVELLISTICA RINASCIMENTALE: ARGOMENTAZIONE NARRATIVA E RICEZIONE LETTERARIA

Example text

6 6 , T T E p. 58 (con citazione di Kòhler) e Maranini, 1970). Neppure i fabliaux sembrano conoscere il caso performativo positivo o negativo operante su un soggetto istaurato. Invece vi si trova il caso « popolare » e forse un caso pu­ nitivo. Comunque il carattere scherzoso di questi racconti non permette generalizzazioni assolute (vedi T T E p. ). 2 ) Nella tarda letteratura cortese invece il caso si introduce. Individuiamo l ’agnizione morale nel « cycle de la gageure »: Roman de la violette, Roman du conte de Foitiers, e nel Girone (vedi Olsen, 1976, p.

Le agnizioni sono rappresentate come morali e sociali, ma a queste ultime non si può assegnare la funzione solita: l ’affermazione implicita o esplicita delle differenze sociali, giacché i valori affermati da tali agnizioni vengono negati nelle novelle che abbinano amanti di ceti distanti. probabile {V II, 2 e 3). 64 65 Resta il caso performatore positivo o negativo e il caso popolare (che attribuisce l ’oggetto desiderato a chi non lo desiderava). Tutti questi tipi sono presenti. Il caso negativo si trova nelle novelle IV , 6 e 7, dove l ’amante muore per una causa estranea ai termini del triangolo.

D ’altra parte tale ipotesi spiega meno bene l’interesse reale di Boccaccio per i mercanti e per la vita comunale. Sul piano della vita personale non prova nemmeno niente di conclusivo. Se i legami di Boccaccio con i ceti aulici sono in d u bb i, altrettanto certa è la sua avversione contro ogni tirannia. La prima simpatia e la condanna poi, dopo la sua Signoria, del duca d ’Atene sono significative a questo rispetto (vedi D EC , p. 1103, nota 8). Forse il volere determinare in modo preciso l’atteggiamento politico di Boc­ caccio è una conseguenza dell’atteggiamento moderno, che tende a fare di Boc­ caccio un « uomo di parte », sulla scia dell'intolleranza di anni ormai passati.

Download PDF sample

Rated 4.46 of 5 – based on 24 votes